26

Primo resoconto

Posted on Posted in notizie dal parco

E’ passato solo un mese…

e va tutto moooolto bene! 🙂

Ciao come state?

Basic CMYKEra l’otto gennaio quando tutto è “(RI)COMINCIATO”…

Questa volta, anziché scrivere il post su Facebook nel quale ringrazio e do l’aggiornamento delle cifre, ho pensato fosse giusto fare il punto della situazione ad un mese esatto dall’apertura della campagna di donazione e dirvi a quanto siamo arrivati e dove vorremmo arrivare col vostro aiuto…

Dovete sapere che quando ti trovi davanti ad un dramma come il nostro, hai due strade davanti a te:

la prima è quella di chiuderti in te stesso, elaborare il lutto con calma, cercare di non impazzire e magari uscirne fuori in qualche modo.

BIVIO 2Poi c’è una seconda strada… provare a condividere con gli altri il tuo dolore, buttarti nella mischia metterti in gioco e provare a trasformare qualcosa di brutto in qualcosa di superlativo.

Noi abbiamo scelto questa seconda strada, non è detto che sia quella giusta per tutti… per noi però, si sta rivelando quella corretta..

Riepiloghiamo qualcosina…

Perché un parco giochi, e perchè inclusivo?

La storia la conoscete, abbiamo scelto di provare a costruire un parco giochi perchè ce ne sono -sempre- troppo pochi e perchè Aurora era una neonata, a breve avrebbe iniziato a star seduta e reggersi in equilibrio e avrebbe iniziato a salire, scendere, dagli scivoli, dondolarsi divertirsi con gli altri bambini.

Poi il nostro quartiere, proprio nei mesi in cui Aurora vedeva la luce, è riuscito a farsi assegnare dal municipio un gran bel terreno, di quelli veramente “fichi”.. quindi quale migliore occasione di contribuire ad arredarlo con dei giochi destinati ai bambini -e perchè no- anche agli adolescenti?

Infine perchè “inclusivo”?

perchè no -diciamo noi-?

forrest-gumpla mamma di Forrest Gump diceva “se devi fare una cosa, tanto vale farla bene” (era veramente la mamma di Forrest? boh!) ed ecco qui che abbiamo deciso di provare a mettere dentro il maggior numero di giochi inclusivi possibili, compatibilmente con quanto riusciremo ad acquistare in base alle vostre donazioni.

La convenzione dell’ONU sui diritti dei bambini dice espressamente  che i bambini hanno diritto a giocare, noi -nel nostro piccolo- proviamo solo a rendere possibile questa cosa, in nome di nostra figlia nulla di più…

Altre info -molto interessanti- sui parchi gioco inclusivi le trovi qui

A che risultato miriamo? (quanto ci servirebbe?)

Quando ho aperto la campagna un mese fa, ricorderai che avevo indicato come obiettivo minimo 10000€

Ero ottimista, ma ammetto che ci sembrava una cifra difficile da raggiungere e comunque sufficiente per acquistare qualcosa di carino per il parco…

Nulla di più sbagliato!

Con €10000 di budget le aziende produttrici di giochi, ci offrivano poco e nulla… poi quando sapevano che avremmo voluto dei giochi inclusivi, a quella cifra, si facevano una risata e mettevano giù il telefono.

Per fortuna però tanti eroi, ci stanno aiutando.. cosi nell’arco di un mese quella cifra è stata raggiunta, superata, doppiata e…. 😉

Adesso le aziende produttrici di giochi iniziano a cercarci 🙂

grafico-crescitaA che risultiamo miriamo?

Il massimo possibile, al termine della campagna- il 29 aprile- manca ancora del tempo e siamo certi che continuerete ad aiutarci e sostenerci!

I miracoli esistono…

Il giorno prima che Aurora ci lasciasse, uno dei medici, annunciandoci l’imminente partenza di Aurora, ci disse  “i miracoli io qui non li ho mai visti.” 🙁

A distanza di due mesi, caro amico, ti dico che i miracoli avvengono… magari non sempre realizzano quello che più speriamo (la guarigione di un nostro caro), ma si manifestano in altre forme.

Il miracolo che stiamo vivendo tutti quanti è quello della bontà delle persone.

Ora vado un po’ sul filosofico, ma concedetemelo per una volta… 🙂

Siamo abituati a vivere in una società individualistica, in cui ognuno pensa al “proprio orticello”… un mondo in cui è più semplice “tirare dritto” che aiutare il prossimo..

Aurora mi ha fatto ricredere.

fare-gruppoIo non avrei mai pensato che persone sconosciute, si appassionassero tanto al nostro progetto da volervi farne parte aiutandoci concretamente..

In tantissimi c’avete donato quello che avete ritenuto opportuno, e non solo da Villa Verde, non solo da Roma, non solo dall’Italia… ma da tutto il mondo!.

Negli Stati Uniti in questo momento Candi Vajana, oltre ad averci fatto una donazione, ha aperto una raccolta fondi per aiutarci a realizzare il nostro parco.

Diverse attività commerciali del quartiere Villa Verde ed in altri quartieri (come Spinaceto) stanno organizzando raccolte in proprio (chi fa una riffa, chi ha messo un salvadanaio vicino la cassa…)

Da ieri anche a Ghedi (Brescia) due attività commerciali hanno deciso di aiutarci..

Due architetti professionisti  ci hanno regalato ore di lavoro per dar vita “visivamente” al nostro progetto… interpretandolo al meglio!

Uno studio di geometri del quartiere, sembrerebbe voglia darci la disponibilità a seguire la progettazione e realizzazione del parco giochi..

E vogliamo parlare degli eventi?

Al Villaggio Azzurro (dall’altra parte di Roma) è stata organizzata una raccolta fondi tramite la preparazione e vendita di dolci, cui hanno partecipato attività commerciali professionisti e numerosi privati che hanno dedicato del tempo a preparare delle leccornie da far concorrenza alle più rinomate pasticcerie..

Dei cori polifonici e dei musicisti professionisti, ci hanno regalato una serata fantastica in occasione del secondo mese dalla scomparsa di Aurora..sono venuti gratuitamente a suonare e cantare per noi e per Aurora..

il teatro della vitaUna compagnia teatrale sta mettendo in scena il prossimo 5 e 6 marzo due spettacoli il cui ricavato andrà alla realizzazione del parco..

Una associazione amatoriale di cucina barbecue ci ha dato la disponibilità ad organizzare un evento per raccogliere fondi e ci regaleranno un albero per il parco…

L’Università Tor Vergata ci sosterrà con dei progetti

e chi sa cos’altro succederà da qui al 29 aprile compleanno di Aurora e chiusura della raccolta fondi.

Che ne pensate, non sono miracoli anche questi?

Inizia la seconda fase del progetto..

Ora che abbiamo le idee più chiare su cosa poter acquistare, possiamo iniziare a pensare al progetto dal punto di vista realizzativo.

Grazie al comitato di quartiere ed al consorzio Villa Verde, che ci stanno appoggiando in tutto e per tutto, (non basta montare il gioco, occorre anche preparare il terreno), stiamo iniziando le procedure relative alla richiesta delle autorizzazioni.

martedì ci sarà un primo incontro con un importante istituzione, che ha il potere di fermare qualsiasi tipo di lavoro -se volesse…- quindi iniziamo dallo scoglio più duro!

vi terrò aggiornati strada facendo…

“Ok bravo… c’hai fatto tutta sta filippica e non c’hai ancora detto a quanto siamo!”

C’avete ragione.. ma mi faceva piacere condividere con voi queste sensazioni..

Signore e Signori, Ladies and Gentleman, Mesdames et Messieurs

in questo primo mese di raccolta fondi, senza considerare i risultati del concerto (che saranno conteggiati non appena avremo effettuato il versamento in banca) abbiamo totalizzato………

Basic CMYK

Basic CMYK

Basic CMYKBasic CMYKBasic CMYKCommaBasic CMYKBasic RGB

Continuate a donare, i giochi costano, i lavori costano…la nota dolente è che le donazioni iniziano ad avere uno stallo, (ad esempio se vedi i movimenti paypal dal 30 gennaio non riceve donazioni)

come puoi aiutarci?

Se hai gia donato, non ti chiedo di farlo ancora, ma ti prego di condividere sulla tua pagina Facebook e con i tuoi amici la nostra storia, più la pagina cresce, più persone la conosceranno e magari doneranno qualcosa.

Se non hai ancora donato, per favore fallo!

non rimandare dona quanto puoi…….. ma fallo!

clicca su questo link perauora.com/dona-ora e troverai diversi metodi di pagamento 

penso sia tutto….

Grazie per l’attenzione e per condividere questa pagina e questo sogno.

Guido